Apr 17

Emorroidi sanguinanti: cure e sintomi

Ci sono numerose possibilità per curare le emorroidi in modo naturale ma ci sono alcuni casi in cui si necessita un consulto medico, come ad esempio nel caso delle emorroidi sanguinanti. Leggermente differenti dalle comuni emorroidi, con le emorroidi sanguinanti bisogna considerare il tutto con cautela.

Nella sostanza, le emorroidi sanguinanti sono infiammazioni che si verificano nell’apparato del retto e causano un rigonfiamento delle vene. A differenza delle emorroidi normali, in questi casi si verifica un sanguinamento nelle emorroidi e necessitano di essere trattate a dovere da uno specialista.

Emorroidi sanguinanti: cause

Fra le cause principali delle emorroidi sanguinanti rientrano infezioni o disfunzioni al retto, stitichezze o diarrea, alimentazione sregolata e sedentarietà, obesità, fumo e anche sforzi fisici eccessivi che impegnano la zona in questione.

Come capire se si verifica un emorroidi sanguinante? Se si ha dolori, pruriti e sanguinamenti nella zona dell’ano può essere che si verifichi tale patologia. Si può identificare anche da un eventuale traccia di sangue nelle feci.

Nei casi più gravi, eventuali dolori o fastidi si provano quando si sta seduti troppo a lungo. Ad esempio, guidare in macchina per ore potrebbe dare fastidi notevoli, come d’altronde stare a sedere per troppo tempo.

Se si verificano sintomi simili, può essere che si abbia a che fare con emorroidi, ma può anche essere che si tratti di patologie più gravi, come cancri o ragadi anali. Consigliamo quindi di andare subito da uno specialista per saperne di più.

Emorroidi sanguinanti: rimedi DIY

Professionisti di settore sapranno consigliare rimedi adatti alla propria patologia, considerando sia le eventuali cause che la possibile cura. Considerare, in primis, uno stile di vita sano può essere comunque un buon punto di partenza da raggiungere autonomamente.

Altri rimedi semplici possono essere gli impacchi di ghiaccio. Senz’altro, quest’ultimo rimedio aiuta a bloccare il dolore o semplicemente ad alleviarlo. Il ghiaccio permette inoltre di far coagulare il sangue. Anche i bagni di acqua calda sono un altro buon rimedio casalingo.

Emorroidi sanguinanti e stile di vita

Naturalmente, i medici consiglieranno ai pazienti di adottare stili di vita sani, considerando sia l’alimentazione sia le attività quotidiane. Fare sforzi eccessivi o stare troppo seduti, ad esempio, può essere controproducente e doloroso, di conseguenza è opportuno regolarsi sotto questo punto di vista.

Andare regolarmente di corpo è un altro tipico consiglio dei medici. Anche se si può percepire dolore durante la defecazione, è sempre consigliato di non trattenersi e, allo stesso tempo, di non compiere sforzi eccessivi.

Per quanto riguarda l’alimentazione, gran parte dei medici consigliano pasta e pane di farina integrale, spinaci, broccoli, frutta (sia fresca che secca) e carni bianche. Fra i cibi da evitare rientrano invece cioccolata, carni rosse, insaccati, cibi piccanti ed ogni tipo di bevande con caffeina e teina.

Consigliamo quindi di mantenere non solo una dieta regolare, ma anche uno stile di vita con attività che non vi permettono di fare sforzi. Un medico saprà poi indicarvi, nello specifico, quali abitudine e tecniche potete adottare per riprendervi e star meglio.