«

»

Apr 26

Il direttore di Google+ lascia. Quale sarà il destino del social network?

Il direttore di Google+ Vic Gundotra (che potete vedere sotto) nella giornata di ieri ha abbandonato la sua posizione in Google lasciando sulla bocca di molti la domanda: che fine farà Google+? E oggi pare essere giunta una risposta plausibile…

Vic Gundotra

Ieri Vic Gundotra ha lasciato con un post toccante sul social network di casa Google dicendo:

Il mese scorso, lo zio di mia moglie è morto in un tragico incidente a Los Angeles quando la bicicletta che stava usando per andare a pranzare è stata colpita da un camion. Al funerale sua figlia ha raccontato una storia molto toccante.
Ha detto che suo papà (che era il suo migliore amico) la chiamava tutti i giorni per parlare. Ma invece che iniziare la chiamta con il solito “come stai” o “come va”, suo papà iniziava sempre la conversazione con “E poi?”. Suo padre vedeva ogni conversazione come una continuazione della precedente, e quello che le dava più dolore era che non ci sarebbero più stati “e poi”. Ho pianto.
Da allora ho pensato tanto a quanto simile questo sia alle imprese della nostra vita. Mettiamo il nostro cuore e la nostra anima nel nostro lavoro e diventa qualcosa che amiamo e che ci dà piacere. Ma anche le sfide su cui lavoriamo oggi diventeranno un giorno degli “e poi”, quando passiamo alla successiva.
Oggi annuncio la mia partenza da Google dopo quasi 8 anni.
Sono stato incredibilmente fortunato a lavorare con le persone eccezionali di Google. Non credo ci sia un insieme di persone con più talento e più passione da nessuna altra parte. E sono sopraffatto quando penso alla leadership di Larry Page e a quello che mi ha permesso di fare mentre ero in Google. Dall’iniziare i Google I/O, all’essere responsabile delle applicazioni mobile, al creare Google+, nulla di tutto questo sarebbe successo senza l’incoraggiamento e il supporto di Larry.Sarò sempre in debito anche con il team di Google+. Questo è un gruppo di persone che hanno creato la parte social di Google contro lo scetticismo di così tante persone. La crescita degli utenti attivi è