Category: Flash

Mag 09

EMC Platinum Sponsor al VMware vForum 2014

Nel mese di Giugno ci saranno le due tappe italiane del VMware vForum 2014.

L’appuntamento è per il 5 giugno a Milano o per il 10 giugno a Roma.



Guarda il video di invito.



Al vForum si parlerà di innovazione nell’era del Mobile Cloud e dei relativi cambiamenti nelle organizzazioni, che ne trasformano il modo di operare creando nuovi modelli con cui l’IT eroga valore per il business. Si parlerà anche di come la Software-Defined Enterprise ridefinisce l’innovazione, riduce i costi e pone l’IT al centro della crescita aziendale.


Ancora un volta EMC sarà Platinum Sponsor della serie di eventi che si svolgeranno in tutta Europa tra Maggio e Luglio.

EMC Italia sarà quindi presente agli appuntamenti italiani con delle sessioni in cui racconteremo dell’EMC Software Defined Storage, combinato con le soluzioni di VMware di management, orchestration e automation, e di come questo aiuta le organizzazioni ad ottenere nuovi livelli di efficienza, protezione e ottimizzazione delle risorse.

Parleremo poi di soluzioni congiunte come il Vblock (Converged Infrastructure) e il VSPEX (reference architecture), che riducono drasticamente i tempi di deployment delle infrastrutture, aumentandone la disponibilità e affidabilità, e nello stesso tempo riducendo le attività di management. Infine, illustreremo anche le innovazioni tecnologiche delle soluzioni Flash EMC, che sono in grado di offrire nuovi più elevati livelli di throughput e ridotti valori di latenza per tutti i workloads di tipo prestazionale.

Quindi un motivo in più per partecipare al vForum: vedere come EMC e VMware guidano i propri clienti verso la Software Defined Enterprise.


Vi aspettiamo all’evento di Milano:


o all’evento di Roma:




Post pubblicato da:
Luigi De Meo
Advisory Systems Engineer
@geniusbee

Continue reading



Apr 03

EMC Geek: il blog di tecnologia di EMC Italia 2014-04-03 18:02:00

Il software-defined block storage di EMC

Nel panorama dei software-defined storage sta suscitando un grandissimo interesse EMC ScaleIO, si tratta di una soluzione puramente software che, indipendentemente dall’hardware su cui è installato, consente di realizzare una Storage Area Network trasportata via ethernet oppure infiniband.


ScaleIO realizza la convergenza tra i server e lo storage in un unico strato architetturale, con relativi vantaggi di elasticità e scalabilità dello storage, sia dal punto di vista capacitivo che dal punto di vista prestazionale, potendo sfruttare lo storage interno dei nodi, sia esso di tipo magneto-ottico che  flash (comprese le schede PCIe SSD).

In virtù del proprio design architetturale, ScaleIO può crescere fino a migliaia di nodi in cluster, ma può anche ridursi in modo flessibile e completamente online,  poiché implementa i meccanismi di ribilanciamento e riprotezione del dato automatici, qualora un singolo componente o un intero nodo del cluster fosse rimosso dal cluster, per motivi di rinnovo tecnologico oppure a causa di guasti hardware. La scalabilità del prodotto è decisamente superiore se confrontato con altre soluzioni di questa categoria (ad esempio lefthand o nutanix) o soluzioni mono-piattaforma come per esempio VSAN. ScaleIO inoltre è disponibile sia in ambienti virtuali (con il supporto di hypervisor come Vmware, Microsoft, Citrix e KVM) sia degli ambienti fisici con il supporto di Windows e Linux e consente di costruire cluster misti sia per configurazione dei server e sia per il loro sistema operativo.

Come funziona ?

ScaleIO ha sviluppato un protocollo client/server estremamente leggero in termini di uso di CPU, ed è in grado trasportare LUN SCSI via rete ethernet o infiniband, con il controllo e la gestione dei metadati in modo estremamente intelligente e veloce.

Il software di ScaleIO si sviluppa in tre ruoli fondamentali che comunicano via TCP/IP:
Meta Data Manager (MDM) : punto di gestione e monitoraggio che mappa la topologia dallo storage fisico ai dei volumi logici

ScaleIO Data Server (SDS)  : si occupa di leggere e scrivere da e verso lo storage locale e di presentare le LUN ai client

ScaleIO Data Client (SDC ) : driver che mappa ed utilizza i volumi (LUN) presentate dal back-end ScaleIO


A seguito di alcuni test di performance condotti in un architettura a 9 nodi i risultati di questa piattaforma sono impressionanti:

  • più di 505 mila operazioni al secondo
  • trasferimenti si dati pari a 7.7GB al secondo !

Altri test effettuati con configurazioni più potenti di quella evidenziata sopra hanno prodotto risultati nell’ordine dei diversi milioni di IOPS!

Funzionalità di oggi e di domani
Questa soluzione software implementa diverse funzionalità a valore aggiunto tra cui il controllo di banda in fase di ribilanciamento o ricostruzione dei volumi, il limitatore di operazioni al secondo a livello di singoli volumi (QoS), l’encryption at-rest e le snapshot in lettura e scrittura che rendono ScaleIO un prodotto quasi paragonabile al feature-set di prodotti storage hardware-defined ben più consolidati in casa EMC. Nuove funzionalità sono all’orizzonte di ScaleIO…..state sintonizzati!


Per saperne di più visitare:  EMC ScaleIO

Marco Galanti – Advisory System Engineer
Twitter: @MarcoGalants

Continue reading