Category: Microsoft

Feb 07

Satya Nadella sarà il prossimo CEO di Microsoft? Intanto si vocifera anche la partenza di Bill Gates

Alan Mulally che sembrava prossimo a diventare CEO di Microsoft, dopo le continue risposte negative a riguardo, è stato rimpiazzato da Satya Nadella.

Satya Nadella è uno dei candidati interni messo tra i favoriti fin da subito, è il vice presidente della divisione Cloud ed è in Microsoft dal 1992, insomma un pezzo grosso dell’azienda Redmondiana.
Il rumor arriva dalla stessa fonte anonima delle altre volte ma questa volta porta anche una notizia inaspettata: il consiglio di amministrazione starebbe pensando di rimpiazzare Bill Gates.
Bill Gates non è ben visto da tutti già da tempo, forse anche perchè è molto più impegnato con la “Fondazione Bill & Melinda Gates” e non più così operativo in Microsoft. Starebbero puntando verso John W. Thompson, che è stato vice presidente della IBM e CEO della Symantec. Attualmente è il CEO di Virtual Instruments.
Per ora Microsoft ha deciso di non commentare tutte le voci di corridoio che si sono sparse in giro per il mondo nelle ultime settimane, ma dato che Steve Ballmer è già pronto a lasciare il posto al successore le conferme potrebbe arrivare più presto del dovuto.

Aggiornamento 4/02/2014: Nadella è diventato CEO di Microsoft e Bill Gates torna operativo all’interno dell’azienda grazie all’incarico di consulente per la tecnologia. John Thompson invece assumerà l’incarico di presidente del consiglio di amministrazione.

Continue reading

Gen 22

Windows XP: aprile 2014, la fine si avvicina ma i prodotti verranno aggiornati fino al 2015. Cosa fare dopo?

Il supporto per Windows XP dei prodotti Microsoft è stato prolungato di un anno, ovvero fino a luglio 2015. Questa notizia farà felici moltissimi utenti, che, ancora oggi, utilizzano l’ormai vecchissimo sistema operativo Microsoft.

La notizia però dice che verranno aggiornati solo i prodotti, quindi non il sistema operativo vero e proprio, il quale supporto terminerà l’8 aprile 2014.
Questo vuol dire che i programmi di sicurezza redmondiani, come Security Essentials, continueranno a ricevere gli aggiornamenti per oltre un anno, precisamente fino al 14 luglio 2015.
Questa prolungamento è stato effettuato per dar tempo ai vari utenti di poter acquistare e aggiornare il proprio PC ai sistemi operativi più moderni, come Windows 8 o il più amato Windows 7.
Una piccola curiosità arriva dagli sportelli Bancomat, dove il 95% lavora ancora con XP. Tutti gli sportelli dovranno quindi essere sostituiti con un hardware che consente l’installazione di un sistema operativo recente, o, dove possibile, venire aggiornati con almeno Windows 7.

Ma cosa si può fare dopo la fine del supporto? Il computer funzionerà comunque, ma il problema è che non potrà essere più aggiornato, quindi le nuove tecnologie non saranno più disponibili perchè non verranno messi a disposizione ad esempio vari driver. Cosa più importante è che gli aggiornamenti per la sicurezza non verranno inviati al sistema operativo ma anche i bug più fastidiosi non verranno più presi in considerazione e risolti. La soluzione quindi sarà passare ad un nuovo sistema operativo.
A quale sistema operativo si può passare? I sistemi operativi più gettonati sono sicuramente Windows 7 e Windows 8. Se non si vogliono stravolgere le abitudini è meglio passare a Windows 7, che è praticamente la versione (buona) aggiornata di Windows XP, anche se è molto difficile trovare ora in commercio l’ormai penultimo sistema operativo ma ci si può, diciamo, “arrangiare” in altri modi. L’alternativa è Windows 8, il più recente dei sistemi Microsoft, con la nuova grafica, le app e molto altro di nuovo.
Prima di acquistare però il sistema operativo bisogna accertarsi che sia compatibile con l’hardware che abbiamo. Per fare questo bisogna scaricare e installare i tool gratuiti Upgrade Advisor, messi a disposizione da Microsoft, del sistema operativo a cui volete passare.

Continue reading